Newsletter

Sistema Tintometrico

Partner

Smalti ad acqua

Con il termine smalto si indicano in genere i prodotti vernicianti coprenti, applicabili sui materiali più diversi sia per proteggerli sia per decorarli. Lo smalto è disponibile in tutti i colori esistenti (le varie case produttrici hanno mazzette con oltre mille tonalità realizzabili con tintometro) ed è in genere usato su ferro, legno, muro (solo in taluni casi), alluminio, plastica ecc.
Normalmente si associa il prodotto al classico odore pungente di solvente (acquaragia, diluente nitro o sintetico), ma negli ultimi anni stanno prendendo sempre più piede i cosiddetti smalti all'acqua, ossia gli acrilici idrodiluibili che, rispetto ai predecessori, hanno odore ridotto quasi a zero e molte emissioni nocive in meno.
SMALTO A SOLVENTE
Vantaggi
: è più brillante rispetto a quello all'acqua ed è applicabile anche in condizioni estreme, come ferro arrugginito, con risultati non ottenibili con l'altra famiglia di prodotti, che col ferro ossidato richiedono cicli più complessi di verniciatura (ved. in seguito).
Svantaggi
: gli smalti a solvente, proprio perché contengono questi elementi, hanno maggiori emissioni, in sostanza puzzano di acquaragia. Un esempio concreto: uno smalto a solvente ha un cov (composti organici volatili) di 400 g/L, uno all'acqua 130 g/L.
Lo smalto a solvente è consigliato quando si vuole una finitura a specchio, molto brillante, oppure sul ferro che non si intende preparare molto accuratamente .
SMALTO ALL'ACQUA
Vantaggi
: come già accennato è quasi del tutto inodore, lo si può applicare anche in interno senza avvertire fastidi alle vie respiratorie. Perciò è vivamente consigliato in ogni situazione dentro casa, come pareti, termosifoni ecc. Gli attrezzi usati (pennello o rullo) si puliscono con acqua e per questo sono utilizzabili molto più a lungo (con evidente risparmio). Infine gli smalti all'acqua hanno una buona aderenza su supporti notoriamente difficili come alluminio, zinco e plastica, dove invece i colleghi a solvente falliscono se non preceduti da appositi prodotti di fondo e preparazione.
Svantaggi: non hanno la stessa brillantezza dei prodotti a solvente, seppur definiti lucidi. Su ferro arrugginito è il caso di preparare il supporto adeguatamente: antiruggine su metallo mai verniciato o sulle zone scoperte dopo la pulizia della ruggine e della vernice sfogliata. Diversamente l'ossidazione ricomparirà in fretta. Altro svantaggio può essere la copertura, la quale talvolta è un tantino inferiore a quella dei prodotti a solvente (problema risolvibile con una mano in più).